Le nostre esperienze

A LEZIONI DI PARITA'

CLASSI 3AU 3BU E LA RETE ROSA

 

Il mese di marzo, oltre al ricco calendario di iniziative, vede l’avvio di una sperimentazione importante: un progetto di Alternanza Scuola Lavoro (ASL).

Grazie ad un innovativo parternariato pubblico privato cui aderiscono ben 14 soggetti, due classi del Liceo delle Scienze umane del Duca degli Abruzzi avranno la possibilità di comprendere i grandi temi della promozione sociale e delle pari opportunità. L’idea è nata dal confronto tra l'assessore alle pari opportunità Liana Manfio con alcune docenti del liceo e con Terziario donna Confcommercio, anche a partire dagli stimoli raccolti dallo Spazio Donna rispetto all’importanza di coinvolgere le nuove generazioni per costruire una società realmente fondata sul rispetto e sulla parità uomo/donna. L’idea ha subito trovato ampia condivisione anche dalla Provincia e dagli organismi di parità del territorio tanto da diventare un vero progetto di alternanza che nasce dalla rete in rosa del territorio. Per offrire occasioni di formazione ed orientamento a due classi dell'indirizzo scienze umane del Liceo Duca degli Abruzzi di Treviso, uno degli istituti più aperti alle nuove progettualità.

La proposta del progetto “Parità di genere ed inclusione sociale” è stata accolta da numerosi interlocutori, a partire dall’adesione dell’Assessorato alle Pari Opportunità, rappresentato dall’Assessore Liana Manfio.

I messaggi che ricevono bambini e bambine, ragazzi e ragazze in famiglia, a scuola, e in generale nei diversi contesti che frequentano contribuiscono a formare la loro idea di relazione: per questo è soprattutto una sfida culturale quella che vede impegnate le tante realtà territoriali coinvolte nell’ASL.

È soprattutto per questo motivo che La Esse, ente che coordina e gestisce Spazio Donna, ha scelto di patrocinare questo progetto che ha come focus i giovani, con l’intento di favorire anche un confronto intergenerazionale.

Il patrocinio è stato formalmente espresso all’unanimità anche dalla Commissione Comunale per le pari opportunità di Treviso che ha condiviso ed accolto con entusiasmo l’iniziativa. Hanno inoltre aderito Il Centro Antiviolenza Telefono Rosa; la Consigliera di Parità Stefania Barbieri; la Provincia di Treviso; la Commissione provinciale pari opportunità; la commissione intercomunale per le pari opportunità dei Comuni di Casier, Casale sul Sile, Preganziol, Zero Branco, Mogliano Veneto; il progetto Cambiamento Maschile gestito da Una casa per L’uomo, il Sindacato FILCAMS CGIL; l’Associazione Donne medico di Treviso e il Coordinamento territoriale LGBT di Treviso, il Comitato Imprenditoria femminile della Camera di Commercio. La stessa Camera di Commercio ha concesso il patrocinio.

Per tre anni scolastici, a partire da quello in corso, le due attuali classi terze, la 3A e la 3B, coordinati dalle docenti Paola Schiavon e Giuseppa Garozzo, col supporto della referente A.S.L. Alessandra Franceschi, partiranno da una curvatura delle materie didattiche improntata all'approfondimento delle tematiche di parità nella letteratura italiana e latina, nelle scienze umane e lingue straniere, passando attraverso una  formazione con esperti, tutti messi a disposizione dal parternariato, per finire a fare “pratica di parità” partecipando ad alcune attività promosse dallo Spazio donna, all' ufficio della Consigliera di Parità della Provincia e in altri organismi di parità del territorio. Per provare sul campo e vedere dal vivo le dinamiche di ascolto e di supporto verso soggetti che soffrono per discriminazioni, violenze di genere, difficoltà a conciliare.

Prima di accedere agli stage gli studenti si formeranno sulla cultura delle pari opportunità, sulle buone prassi di conciliazione, sui diritti delle donne vittime di violenza o discriminazione, ma impareranno anche a promuovere le iniziative di inclusività e promozione sociale della loro città.

Acquisiranno soft skill indispensabili per accedere a professioni di aiuto, ascolto, assistenza, promozione sociale. “Una società coesa, inclusiva e paritaria - spiega l'assessore Liana Manfio - non può non passare attraverso l’educazione delle giovani generazioni, che spesso non sono consapevoli delle opportunità che offre la loro citta.  Su temi come violenza di genere e pari opportunità credo che una pubblica amministrazione abbia il dovere di sensibilizzare, coinvolgere, educare. Credo che il percorso di alternanza che abbiamo iniziato sia una prima fondamentale buona pratica”.

“In questa proposta - afferma la preside Maria Antonia Piva – abbiamo visto una grande opportunità di specializzazione per l' indirizzo specifico e questo modulo diventerà parte integrante del POF”.

Due sono concetti chiave che fanno da filo conduttore sia alle diverse iniziative promosse dal Comune di Treviso, Assessorato alle Pari opportunità, per marzo 2018 sia a questo progetto di alternanza: la centralità della rete territoriale e l’importanza di contribuire tutti, quotidianamente, alla promozione della parità tra uomo e donna per contrastare le discriminazioni e le violenze di genere.

I ragazzi del Duca saranno presenti anche l’8 marzo alle ore 16 durante l’iniziativa promossa dal gruppo “oltre l’8 marzo r_Esistenze” che intende coinvolgere la cittadinanza in modo informale e in un luogo di incontro e relazione: Piazza dei Signori. L’evento realizzato in collaborazione con il gruppo Ragazzi Incredibili si pone l’obbiettivo di sensibilizzare la cittadinanza sul tema degli stereotipi di genere attraverso una performance di danza free style e la messa in scena di alcuni sketch quotidiani che mettono in evidenza i paradossi e i limiti dei ruoli rigidi rispetto all’idea di maschile e femminile.  Verrà regalata a tutti i presenti una matita simbolicamente pensata per poter scrivere tutti, sia donne che uomini, la propria storia liberi dai vincoli degli stereotipi legati al genere.


PROGETTO "ADOTTA UN'IMPRESA"

3 BE LICEO ECONOMICO SOCIALE

I RISULTATI


CFMUNESCO CIVIDALE DEL FRIULI

NOVEMBER 25th - 28th  2017

GREAT CHANCE FOR PARTICIPANTS!

 

ABOUT CFMUNESCO


NARRARE IL MUSEO

          Stagione 2017/2018

DATE ED ORARI

  • 5 NOVEMBRE 2017
  • 26 NOVEMBRE 2017
  • 28 GENNAIO 2018
  • 11 FEBBRAIO 2018
  • 25 MARZO 2018

Le "narrazioni” si svolgeranno alle ore 10.00, 11.00, 15.00 e 16.00
Ingresso con il biglietto del Museo

 

CLASSE 5A LINGUISTICO

Il progetto “Narrare il museo”, nato dalla collaborazione tra la classe 5°AL dell’ Istituto Duca degli Abruzzi ed il Comune di Treviso, è un’ importante occasione per dimostrare che i Musei sono luoghi vivi e aperti anche a progetti scolastici.

Saranno i 30 liceali nelle vesti di narratori museali che vi accompagneranno con molto entusiasmo in tre percorsi storico-artistici nelle sedi di Santa Caterina e del museo Luigi Bailo.



 

CLASSI

 

3 A SCIENZE UMANE

3 B SCIENZE UMANE

3 D LINGUISTICO


ASL PER IL LES - un modello quinquennale

Un percorso articolato di studio del territorio dal punto di vista sociale, culturale e produttivo che aiuta lo studente ad avvicinarsi gradualmente al mondo della produzione di beni e servizi alla persona e alle imprese, con lo studio di realtà aziendali e  l'inserimento vero e proprio nelle strutture ospitanti in classe quarta. Il percorso inizia già in prima e in seconda, attraverso lo svolgimento di lavori di gruppo propedeutici al lavoro di terza: è con la ripetizione e con la conoscenza delle modalità e degli strumenti che lo studente capisce gli obiettivi della formazione asl e rinforza le competenze trasversali tanto richieste.